Martedì, 19 Novembre 2019 07:35

La prima Asta dei Formaggi. Appuntamento ad Alba sabato 30 novembre

Asta 30 Novembre

Nella sede dell’Associazione WinExperience, verranno battuti 15 lotti composti da formaggi unici. Il ricavato verrà donato in beneficenza per il progetto San Cassiano – Nel sociale col cuore in mano

Sabato 30 novembre, alle ore 17.15, è in programma la prima edizione dell’Asta del Formaggio a cura del Caseificio Francesco Rabbia. Protagonisti indiscussi della serata saranno tome 100% piemontesi e cuneesi, esclusivamente realizzate a latte crudo, formate in caldaie di rame e fasciate a mano. L’appuntamento è fissato presso la sede dell’Associazione WinExperience, ad Alba, in Via Urbano Rattazzi 2.

Stagionatura uniche, formaggi dipinti a mano, forme numerate e affinature da maestri del gusto: l’Asta del Formaggio vedrà sfilare sotto le torri il meglio della produzione casearia del territorio. Ma non solo. Grazie alla sinergia con i produttori membri dell’Associazione WinExperience, alcuni lotti saranno impreziositi da bottiglie d’annata.

Valorizzazione della tradizione al primo posto: per questo motivo saranno battuti esclusivamente formaggi realizzati da filiera controllata, a latte crudo, formati e fasciati a mano secondo le antiche ricette piemontesi. Non mancheranno infatti le DOP: Bra Duro e Raschera presentate dopo lunghe stagionature, superiori ai 9 nove mesi. Spazio anche all’arte per cui, oltre il 30% dei formaggi portati all’asta, saranno resi unici dal carboncino di alcuni artisti e fotografi attivi in provincia a cui vanno ad aggiungersi la messa in crosta di alcuni disegni selezionati all’interno del progetto sociale L come Latte, F come Formaggio.

I formaggi avranno un peso compreso tra i 300 grammi e 5 chili, così da soddisfare le più svariate passioni gastronomiche dei presenti, rendendo l’Asta fruibile sia da semplici appassionati e curiosi gastronomi sia da ristoratori, chef e imprenditori. I 15 lotti presenteranno forme intere, kit eterogenei con referenze di differenti stagionature e pesi, tome numerate, erborinati, affinati della tradizione piemontesi e liberamenti ispirati ai vicini francesi. La base d’asta dei lotti varierà tra i 35 e i 60 euro. Il seguito sarà nelle mani dei presenti e contribuirà a fare del bene sul territorio.

Il ricavato dell’Asta sarà infatti donato in beneficenza per il Progetto San Cassiano – Nel sociale col cuore in mano. Sotto questo cappello si inseriscono LiSport- Associazione Sportiva e Osteria Sociale MagnaNeta.

Quest’ultima, grazie alla sinergia con la cooperativa AstroLavoro, prevede un’attività ristorativa prodotta e sostenuta da persone con disabilità – di tipo fisico o mentale – adeguatamente formate, supervisionate e accompagnate da personale normodotato. LiSport invece coltiva e promuove lo sport per i soggetti con svantaggio o disabilità. Svolge attività di inserimenti lavorativi protetti impegnati nella tenuta degli spazi esterni, delle strutture sportive, delle piccole manutenzioni e della pulizia e riordino.

Al termine, è previsto un rinfresco a cura del Caseificio Francesco Rabbia. L’evento è realizzato in collaborazione con LoveLanghe Tour.

L’ingresso è libero la prenotazione obbligatoria al numero 340 3636237 o via email all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.           

IL PROGRAMMA

Ore 17.15: Accoglienza, registrazione partecipanti e consegna palette

Ore 17.30: Saluti delle Istituzioni

Ore 17.45: Inizio dell’Asta

A seguire rinfresco a cura del Caseificio Francesco Rabbia in collaborazione con i produttori di WinExperience

Letto 95 volte