Venerdì, 13 Settembre 2019 06:36

CHEESEiamo: dal 20 al 23 settembre a Bra

rabbia articolo cheese

Naturale è possibile.  Recita così il payoff della kermesse gastronomica dedicata al comparto lattiero caseario in programma a Bra, terra che diede i natali a SlowFood, dal 20 al 23 settembre.

In prima linea fin dalle prime edizioni, anche quest’anno, il Caseificio Francesco Rabbia conferma la sua presenza. Una porzione di piazza, meglio comunemente nota come stand, ospiterà la cultura e l’arte casearia che, dal 1890, si tramanda in quel di Ruffia.

L’appuntamento è in Piazza Carlo Alberto, STAND CA005. Insomma, non è possibile non incontrarci: arrivando dalla stazione, appena entrati in Piazza Carlo Alberto, il Caseificio Francesco Rabbia fa angolo, occupando la terza posizione della seconda fila.

Ma facciamo un passio indietro.  Dal Treccani: per NATURALE si intende ciò che riguarda la natura o si riferisce alla natura, di cosa che è in natura, che è secondo natura e conferme all’ordine della natura. Insomma, possiamo arrogarci il diritto di considerare naturale ciò che non prevede l’aggiunta di altro.

Ecco perché, Caseificio Francesco Rabbia sceglie, sostiene e sposa la filosofia di Cheese 2019.

Produrre formaggi naturali significa infatti lavorare esclusivamente a latte crudo e senza l’uso di quelle comuni bustine di batteri selezionati in laboratorio e riprodotti industrialmente. Si tratta di una sfida impegnativa ma, che, ormai da generazioni, Francesco Rabbia affronta rispettando le tradizioni di famiglia, la cultura di una volta e il ‘fare’ d’altri tempi.

Questo modo di produrre assicura un gusto nuovo, o meglio, il gusto delle origini ma anche sapori differenti, a seconda delle stagioni. I formaggi Francesco Rabbia non sono mai uguali, cambiano: così come natura ha, da sempre, comandato.

Vi aspettiamo quindi a Bra, noi CHEESEiamo, e voi?

Letto 116 volte